Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

I Pesci Ossei

In questo gruppo sono presenti tutte le specie e le famiglie di pesci che non possono essere assegnate a nessuno dei gruppi precedenti..

 

Pesci Ossei --->

 

FAM. Anablepidae

Questa famiglia consiste in un unico genere e tre specie, tutte caratterizzate da grandi occhi protrusi, divisi da un lembo di tessuto. Sono degli ovovivipari ed i maschi presentano un gonopodio ottenuto dalla modificazione della pinna anale.

FAM. Apteronotidae

Ogni pesce di questa famiglia ha una piccola coda a forma di spadino ed una minuscola pinna dorsale. Le cavità corporali si trovano nella parte anteriore del corpo e lo sfintere anale è posizionato al di sotto della testa. Questi pesci hanno corpi molto sottili lateralmente.

FAM. Atherinidae

I componenti di questa famiglia, generalmente, popolano le aree costiere di mari tropicali e moderati. Solamente pochissime specie si sono acclimatate alle acque dolci. Possono essere distinti dalla presenza di due puntute pinne dorsali separate. Le pinne pettorali sono in posizione molto alta e molto in avanti. Le uova vengono deposte appese tramite delle specie di filamenti.

FAM. Belonidae

Questa famiglia comprende pesci molto allungati, con pochissimo schiacciamento laterale. La mandibola inferiore è notevolmente più lunga rispetto alla superiore ed entrambe sono fortemente dentate. Le pinne hanno solamente raggi molli e pinna anale e dorsale sono opposte e ben rivolte all'indietro. La linea laterale è posizionata in basso verso la zona ventrale e la loro ossatura ha spesso una colorazione verdastra. Sono prevalentemente pesci che popolano le acque marine profonde o le coste.

FAM. Blenniidae

I loro corpi allungati, spesso privi o coperti con piccolissime squame, presentano tantissime ghiandole cutanee. Questi pesci non hanno vescica natatoria ma molti hanno una sorta di tentacoli sulla loro testa. Sono brillantemente colorati e si trovano generalmente in acque costiere. Alcuni si sono acclimatati all'acqua dolce e solamente in pochissimi riescono ad uscire dall'acqua per brevi periodi.

FAM. Channidae

Il corpo è allungato, arrotondato verso la testa e schiacciato verso la coda. La bocca può essere aperta ampliamente ed ha profonde rughe tipiche dei pesci predatori. La narice anteriore ha una protuberanza simile ad un piccolo tubicino. Le pinne anale e dorsale sono allungate, composte solamente da raggi morbidi. Questi pesci detti "snake heads" o "teste di serpente" possono respirare tranquillamente aria al di fuori dell'acqua e sono molto famosi, nei loro paesi d'origine, come pesci commestibili.

FAM. Electrophoridae

In questa famiglia è presente una sola specie anguilliforme con lunghe pinne anali. Non hanno pinne pettorali e dorsali ma hanno una piccola coda che si va ad unire alla pinna anale, formando una linea unica.

FAM. Eleotridae

Questi pesci sono caratterizzati da corpi allungati, arrotondati verso la testa e appiattiti verso la coda. Pinne pelviche e dorsale sono separate ed i corpi sono ricoperti da squame tenoidi. Non vi è la presenza della linea laterale. Molti di questi pesci possono esser trovati in acque salmastre tropicali ma la maggior parte si trova a suo agio solamente in acqua dolce.

FAM. Gasterosteidae

Famiglia composta da piccoli pesci che popolano le acque dolci, salmastre e salate delle aree temperate settentrionali. Il corpo di questi pesci è idrodinamico, la pinna anale è longilinea e la bocca è ampia. Le mandibole sono molto dentate anche se non vi è la presenza di denti su palato e lingua. La pelle potrebbe essere senza squame o ricoperta di placche ossee. Molte specie di questa famiglia costruiscono nidi e formano famiglie patriarcali dove il maschio si occupa della cura delle uova.

FAM. Gobiidae

Gli esemplari di questa famiglia possono essere identificati dalle pinne pelviche unite. Al di fuori di esemplari di piccole specie, le pinne pelviche creano una sorta di ventosa usata dal pesce per ancorarsi a basi solide. Hanno due pinne dorsali e la pinna caudale arrotondata. Un discreto numero di specie mostra evidente dicromatismo e dimorfismo sessuale. La maggior parte delle specie forma famiglie patriarcali.

FAM. Gymnotidae

Questa famiglia popola le acque dolci che vanno dal Centro al Sud America. I pesci appartenenti a questa famiglia hanno code appuntite e corpi o privi o coperti da minuscole squame, hanno teste, occhi e bocche piccole. Le mandibole sono dentate, la pinna anale è molto grande mentre la pinna dorsale è piccola o simile ad un filo. Le cavità corporali sono poste nella parte anteriore e lo sfintere anale è sotto la testa.

FAM. Hemirhamphidae

Gli appartenenti a questa famiglia possono essere ritrovati nelle acque dolci, salmastre e salate di tutto il mondo. Molte specie hanno corpi allungati e mandibole inferiori protruse maggiormente. Le mandibole, che possono essere mosse in armonia con il teschio, sono una caratteristica unica delle specie appartenenti. I loro corpi li identificano come predatori, con pinne anale e dorsale, ben inclinate verso la coda.

FAM. Kneeriidae

Questa specie si trova prevalentemente in Africa ed ha un corpo allungato e privo di squame.

FAM. Luciocephalidae

E' presente un solo genere in questa famiglia, ha un corpo allungato, simile a quello di un luccio, associato ai predatori dal nuoto veloce. La vescica natatoria è stata sostituita dall'organo labirintico, utilizzato come organo supplementare per la respirazione. La pinna anale è profondamente divisa facendola sembrare doppia.

FAM. Mastacembelidae

Questi pesci, popolanti le acque dolci e salmastre del Sudest Asiatico, hanno un corpo anguilliforme. Il loro naso, simile ad una proiezione prensile, ha le narici in tubicini protrusi. Ad eccezione del genere Macrognathus, le pinne dorsale, anale e caudale, sono unite a formare un'unica pinna continua. Ha un'apertura branchiale sulla gola.

FAM. Melanotaeniatidae

Popolano le acque dell'Australia orientale, l'isola Arn, Waigeu e la Nuova Guinea. Questi pesci hanno corpi ovali, compressi ed allungati e sviluppano un dorso più alto con l'andare del tempo. Hanno due pinne dorsali separate che li distinguono dagli Atherinidae. Sono spesso usati per il controllo delle zanzare.

FAM. Mormyridae

Specie d'acqua dolce, la forma del loro corpo differisce sostanzialmente da quella degli altri pesci. In molti di questi pesci, la bocca è estesa, quasi a sembrare un naso mentre in altri vi è presente un'estensione del mento, usata come organo sensoriale. La pelle è molto spessa e rugosa ed in alcuni esemplari vi è la presenza di un organo elettrico vicino al peduncolo caudale. Questo viene utilizzato per la difesa del territorio. La pinna dorsale e quella anale sono posizionate verso il retro e la pinna caudale è biforcuta.

FAM. Notopteridae

I membri di questa famiglia di pesci d'acqua dolce, hanno corpi grandi, allungati e compressi lateralmente. Si trovano in Africa dalla parte occidentale sino al Sudest e nel Sudest Asiatico. Lo sfintere anale è posizionato anteriormente e la pinna anale e caudale sono unite in una singola appendice. Le pinne, escluso l'anale e le pettorali, sono molto piccole o quasi assenti.

FAM. Osteoglossidae

A questa famiglia appartengono 4 generi e sei specie. Una di queste è l'Arapaima gigas, tra i pesci più grandi d'acqua dolce. Un altro esemplare notevole è il Rhamphichthys rostratus, trovato in alcune zone del Sud America e nell'Africa occidentale, molto famoso per le sue abitudini primitive. Ha grandi occhi sporgenti, la testa protetta da placche ossee e grandi squame resistenti. E' presente un organo respiratorio accessorio posizionato vicino la quarta branchia. Alcune specie sono degli incubatori orali.

FAM. Pantodontidae

E' presente un solo esemplare in questa famiglia, il Pantodon buchholzi. Anche se questi pesci sono profondamente legati con gli Osteoglossidi, presentano molte differenze. La pinna anale del maschio è stata convertita in gonopodio e le femmine vengono fecondate internamente. Le loro pinne ventrali sono all'altezza del petto mentre negli Osteiglossidi sono più basse. Questi pesci vengono ritrovati in molte zone dell'Africa tropicale.

FAM. Phractolaemidae

Famiglia di pesci primitivi, composta da una sola specie, Phractolaemus ansorgei, trovato solamente in alcune zone del Delta del Niger, nel fiume Ethiope e nell'alto corso dello Zaire. La bocca, priva di denti, può essere estroflessa e la mascella inferiore è composta da piccole ossa. Hanno un organo respiratorio accessorio e sono legate alle famiglie Kneriidae e Chanidae.

FAM. Rhamphichtyidae

Nativo del Nord e Centro America, questo pesce differisce molto dai generi Apteronotidae e Gymnotidae. In confronto col primo, i pesci coltello americani non hanno la pinna caudale mentre, in confronto al secondo, questa specie non possiede denti o solamente alcuni piccoli denti..

FAM. Syngnathidae

Questi pesci sono ricoperti di placche ossee, un muso simile ad un tubo, manca delle pinne pelviche, ha occhi "prensili", branchie compatte e, in alcuni esemplari, un sacchetto per contenere le uova. La femmina depone le uova nel sacchetto del maschio, vicino alla coda, dove queste verranno immediatamente fecondate. Nelle specie dove questo marsupio non è presente, le uova vengono trattenute sulla pelle dello stomaco del maschio. La cura degli avannotti è affidata al padre ed è l'unica ad avere una specie di marsupio per le uova. Questa specie vive prevalentemente in mare e solamente pochi esemplari si sono adattati a vivere in acque dolci.

FAM. Tetraodontidae

Questi pesci, dal corpo scatolare, sono molto conosciuti. La loro protezione è una sacca, gonfiabile con aria e acqua, che li fa diventare troppo grandi per essere mangiati dal loro predatore. Hanno una grande testa e occhi ben spaziati e molto mobili. I loro corpi sono spesso ricoperti si spine o piccole placche. Non hanno pinne pelviche e le pinne presenti non hanno raggi. La loro dentatura è molto stretta, conferendogli una sorta di becco. Possono sopravvivere in acqua dolce, salmastra e salata. La loro carne contiene una tossina pericolosa se ingerita.

FAM. Umbridae

Questa famiglia è composta da piccoli pesci che possono essere trovati in due aree molto distanti tra loro: il Danubio ed alcuni fiumi del Nord America. Esistono due generi in questa famiglia, Umbra e Movumbra, molto legati al Luccio. Entrambe le due popolazioni discendono da un unico antenato, probabilmente in un'era geologica nella quale Europa e Nord America erano uniti. Quando spaventati o in pericolo, questi pesci si seppelliscono nel fondale grazie alla forma del loro corpo. Possono respirare aria grazie alla vescica natatoria e, seppellendosi nel fango, l'Umbra limi può sopravvivere anche quando le acque dove vivono vanno in secca. Formano famiglie matriarcali.