Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

 

I Percidi

I Percidi--->

Il Sub-Ordine dei Percoidei (Percidi).

Si può stabilire una grande relazione tra Percidi, Ciclidi e Labirintidi.

Analizzando le varie famiglie che compongono questo grande sub-Ordine potremo ben entrare nell'argomento, trovando i vari punti in comune che sussistono.

 

Fam. Badidae.

Questa è una nuova famiglia, stabilita recentemente ed include un singolo appartenente, Il Badis Badis. Questo pesce differisce dal genere Nandus dalla sua piccola bocca e dalla livrea insolitamente colorata. Ci sono anche differenze morfometriche e comportamentali. Questo pesce non ha organi labirintici. Tutte queste differenze hanno giustificato la creazione di questa nuova famiglia.

 

Fam. Centrarchidae.

Molti pesci appartenenti a questa famiglia hanno una forma ovoidale, schiacciata ai lati. Altri esemplari sono più allungati ma sempre ovoidali. Le pinne anale e dorsale sono lunghe, comporte da una sezione di raggi duri nella parte anteriore e da una sezione di raggi molli nella parte posteriore. Gli esemplari giovani di questa famiglia sono spesso e volentieri brillantemente colorati, scurendo con l'età. Anche se questa famiglia di pesci è prevalentemente patriarcale, si possono trovare abitudini diverse nel genere Micropterus, dove la covata viene accudita da entrambi i genitori, formando un vero e proprio nucleo familiare. Abitudine tipica di certi Ciclidi.

 

Fam. Chandidae.

I pesci di questa famiglia hanno corpi trasparenti, la colonna vertebrale e la vescica natatoria sono facilmente individuabili e la pinna dorsale è divisa in due parti. Le squame sono predominantemente cicloidali anche se, in alcune specie sono odontoidali. La linea laterale si estende sino alla coda e, molti esemplari, possono esser ritrovati sia in acque salmastre che in mare.

 

Fam. Lobotidae.

Questa famiglia raccoglie poche specie, molte delle quali vivono in acque salmastre o in larghi estuari. Questi entrano anche in acque dolci, prevalentemente nell'Asia sud-orientale. I loro corpi sono alti e piatti, coperti da squame ctenoidi e la linea laterale curva verso l'alto. La loro pinna dorsale include un segmento di raggi duri ed una porzione morbida verso il retro. Le loro mandibole sono dentate mentre il resto del palato è senza denti.

 

Fam. Monodactylidae.

Sono inclusi in questa famiglia, quei pesci che hanno una forma discoidale. La testa e la bocca sono piccole, la pinna anale e dorsale sono simili per forma e sono entrambe continue. I raggi iniziali della pinna dorsale sono appuntiti e quasi sempre eretti. Il corpo è ricoperto da squame ctenoidi. Questi pesci generalmente nuotano in branchi e vivono in acque salmastre dell'Africa, Asia meridionale e Australia. Possono essere trovati periodicamente in acqua dolce.

 

Fam. Nandidae.

Il Nandus può esser trovato in Sud America ed Africa, sino ad arrivare al Sudest Asiatico. Sono pesci generalmente piccoli con testa e bocca molto grandi. I raggi della pinna dorsale sono molto ben sviluppati. La bocca si apre largamente ed il corpo è ricoperto di squame cteniodi. La linea laterale può essere interrotta o addirittura mancante. Tutti i Nandus sono dei predatori e, apparte una specie, tutti gli altri formano famiglie matriarcali, occupandosi amorevolmente della prole.

 

Fam. Percidae.

Questa famiglia può esser ben identificata dalla presenza di due ampie, spesso divise, pinne dorsali. Quella frontale consiste in raggi molto spinosi, quella posteriore con raggi molto morbidi. Le pinne pelviche si proiettano dallo stomaco e la testa è grande. La bocca è molto grande e, questo genere, presenta 2 narici per lato della tesa. Le squame sono ctenoidi e la linea laterale è normalmente incompleta.

 

Fam. Scatophagidae.

Sono pesci costieri, trovati in Australia e nel Sudest Asiatico, sia in acqua salata che salmastra. Entrano occasionalmente in acque dolci. I loro corpi sono simili a dischi coi lati schiacciati. Testa, corpo, la sezione a raggi morbidi di pinna dorsale ed anale, sono ricoperte di squame ctenoidi. La linea laterale è incompleta e la pinna anale è preceduta da 4 raggi spinosi. Gli avannotti possono passare attraverso uno stato larvale o "Tholichthys".

 

Fam. Toxotidae.

Questi pesci possono esser ritrovati nelle acque salmastre del Sudest Asiatico e dell'Australia settentrionale. Possono esser riconosciuti dalla linea laterale dritta, testa appuntita, grandi occhi e bocca larga ed anche da pinne anale e dorsale che iniziano molto indietro. Questo genere ha preso il nome di Pesce Arciere dalla sua capacità di "abbattere" gli insetti con "freccie d'acqua" e farli cadere sulla loro supreficie d'acqua. Punteggiature gialle iridescente, riflettenti e luminescenti, possono esser ritrovate lungo il corpo di questi pesci e servono per scambiar segnali tra conspecifici. In alcuni casi, queste macchie tendono a sparire col tempo. Questa famiglia comprende sei specie, tutte abitanti la parte d'acqua immediatamente al di sotto della superficie.