Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Heros severus

pH
6.0 - 6.5
dGH
1° - 7°
Temperatura
23° - 25°C
Lunghezza
20cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi

Acara spuria, Astronotus severus, Heros coryphaeus, Heros efasciatus, Heros modestus, Cichlasoma severum, Heros spurius.

Habitat

Fiumi e laghi ricchi di vegetazione nell'area che va dalla parte nord del Sud America sino ad arrivare al Bacino Amazzonico, ad esclusione del Rio Magdalena.

Primo avvistamento

Heckel 1840, in acquario 1909.

Dimorfismo

La distinzione dei sessi può essere fatta solamente con un attento esame della papilla genitale. Può aiutare nella distinzione dei due pesci la colorazione e morfologia delle pinne. Nel maschio le pinne sono appuntite e vi sono delle macchioline rosso-marrone e disegni "vermiformi" sulla testa. Questi disegni e puntini sono molto meno numerosi sulla femmina che ha una macchia scura sulla pinna dorsale.

Comportamento

Territoriale e pacifico, questo pesce gentile non scava nel fondo. Forma una coppia stabile a nucleo familiare e può diventare aggressivo durante il periodo depositivo. Entrambi i genitori si prendono cura della prole.

Allevamento

Ha bisogno di una vasca di almeno 100 - 120cm di lunghezza e 50cm di altezza. Fondo morbido e piantumazione abbondante. Aggioungere una coppia di grandi rocce con caratteristiche chimiche che non vadano ad influire sui valori dell'acqua. Provvedere a mantenere uno spazio libero per il nuoto. Luce soffusa. pH 6.0 - 6.5 e durezza 1° - 7° dGH.

Riproduzione

Durezza intorno a 5° dGH e temperatura 25° - 28°C. La femmina depone sino a 1000 uova sopra una roccia precedentemente ripulita. Gli avannotti vengono accuditi amorevolmente.

Alimentazione

Pesce carnivoro, mangia qualsiasi tipo di cibo vivo e congelato. Le scagliette possono essere accettate solo dagli esemplari precedentemente abituati o a esemplari nati in cattività.

Note

Questo pesce non forma coppie molto velocemente come gli altri Ciclidi, cerca la propria metà accuratamente. Questi pesci riconoscono il loro allevatore, arrivando ad accettare il cibo dalle sue mani.