Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Tilapia mariae

pH
6.0 - 7.5
dGH
5° - 12°
Temperatura
20° - 25°C
Lunghezza
35cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi

Tilapia dubia, Tilapia mariae dubia, Tilapia meeki.

Habitat

Presente in quasi tutta l'area del bacino del Niger, dalla Costa d'Avorio al Camerun.

Primo avvistamento

Boulenger 1899, in acquario 1962.

Dimorfismo

Scarso dimorfismo sessuale. Pinna caudale e dorsale del maschio sono più lunghe e decorate con piccoli puntini bianchi. Questi puntini sono assenti nella femmina. Il maschio è anche più grande ed ha una fronte più ripida.

Comportamento

Territoriale, spesso intollerante e battagliero verso i propri similli, questo pesce scava, soprattutto durante il periodo riproduttivo. Forma famiglie patriarcali/matriarcali.

Allevamento

Ha bisogno di una vasca con fondo di sabbia ed alcune rocce piatte. Poiché questo pesce è ghiotto di piante, si sconsiglia qualsiasi tipo di vegetazione. Durezza 5° - 12° e pH 6.0 - 7.5.

Riproduzione

pH 6.5 - 7.0, durezza 6° - 10° dGH e temperatura 25° - 27°C. Il maschio preparerà una buca depositiva quasi al di sotto di rocce piatte. Ivi verranno deposte sino a 2000 uova, trasferite in una nuova buca dal secondo giorno. Entrambi i genitori sorveglieranno le uova e, una volta schiuse, gli avannotti.

Alimentazione

Pesce limivoro-onnivoro. Mangia prevalentemente piante acquatiche, alghe, lattuga, spinaci e farina d'avena. Accetta inoltre cibo vivo e scagliette.

Note

Nell'intestino dei pesci di cattura può esser ritrovato da 1/5 a 1/4 di sabbia. Questa serve al pesce per la digestione triturando il cibo.