Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Symphysodon discus - Discus

pH
6.0 - 6.5
dGH
1° - 3°
Temperatura
26° - 30°C
Lunghezza
20cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi

Nessuno.

Habitat

Solo nelle acque tranquille e densamente piantumate del Rio Negro.

Primo avvistamento

Heckel 1840, in acquario 1921.

Dimorfismo

Difficile identificare i due sessi al di fuori del periodo riproduttivo. Durante questo periodo, la papilla genitale del maschio risulta essere appuntita mentre quella della femmina risulta essere arrotondata.

Comportamento

Territoriale solamente nel periodo riproduttivo, altrimenti vive in branchi numerosi ed è molto pacifico. Non scava e forma nuclei familiari.

Allevamento

Ha bisogno di una vasca molto lunga e molto alta, almeno 100cm di lunghezza e 50cm di altezza. Questi pesci preferiscono vasche scarsamente piantumate, con un fondo morbido con qualche pianta radicata. Aggiungere un paio di larghe rocce che non influenzino i valori dell'acqua e lasciare un'area libera per il nuoto. La luce deve essere soffusa. D'inverno, la temperatura dell'acqua, può arrivare tranquillamente a 23°C. Questi pesci adorano l'acqua calda ed occupano la zona mediana e bassa della colonna d'acqua. Durezza 1° - 3°dGH e pH 6.0 - 6.5

Riproduzione

pH 6.0, durezza 2° dGH e temperatura di 29° - 31°C. Cambi regolari di 1/4 del volume d'acqua ogni 2 settimane. La femmina depone su rocce o foglie precedentemente ripulite, deponendo sino a diverse centinaia di uova. Entrambi i genitori si occuperanno della covata e, dopo i primi giorni, si nutriranno di una secrezione della pelle dei genitori. E' molto più difficile da riprodurre rispetto al Symphysodon aequifasciatus.

Alimentazione

Pesce carnivoro, si nutre di qualsiasi tipo di cibo vivo. Le scagliette vengono accettate raramente. I giovani esemplari possono accettare anche mangime liofilizzato o scagliette dopo opportuna acclimatazione.

Note

La secrezione emessa dalla pelle dei Discus proviene da determinate cellule sulla schiena del genitore e possono includere alghe monocellulari e protozoi.