Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

 

Killi fishes

I Ciprinodonti --->

I killifishes.

I Killi compongono una grandissima famiglia, comprendene più di 450 esemplari, ritrovabili in ogni continente ad eccezione dell'Australia. Il maggior numero di esemplari può essere ritrovato ai tropici. Alcune sub-famiglie, tipo le Fundulinae, sono penetrati tranquillamente in acque più temperate del Nord America, dell'Europa e dell'Asia.

Come si può ben immaginare dalla forma allungata e affusolata, i Killi sono degli ottimi nuotatori. Altri hanno una forma più cilindrica con pinne tonde e corte. Alcuni esemplari Sudamericani tipo i Cynolebias, Pterolebias e Rachovia hanno un corpo più alto e tarchiato. Le loro pinne sono lunghe ed ampie. Le pinne spaiate, ben sviluppate nel maschio, vengono usate per aggrapparsi alla femmina durante la riproduzione.

I Killi sono generalmente dei piccoli pesci, 5 - 10cm di lunghezza. Solo poche specie passano queste dimensioni. Il più grande Killi è l'Orestias cuvieri, che può raggiungere la lunghezza di 30cm. Con una lunghezza di 20cm il Fundulus catenatus è il più grande Ciprinodontide del Nord America e, con i suoi 13.5cm, il Lamprichthys tanganicanus è il Killi Africano più grande.

D'altro canto ci sono anche dei Killi nani, Orytias minutillis e Apocheilichthys myersi, con i loro 2cm di lunghezza ne sono la dimostrazione.

Nella maggior parte di questi pesci, la parte superiore della testa è piatta, la bocca si trova in fondo al muso e normalmente rivolta verso l'alto. I Killi non hanno barbigli ma hanno lunghi denti rivolti verso l'alto. Alcuni pesci hanno anche denti tricuspidi. Il corpo di quasi tutti gli appartenenti ai Ciprinodonti è ricoperto di scaglie tonde e, in molti esemplari, la linea laterale è ristretta all'area attorno alla testa. I Killi possono essere caratterizzati dalla presenza di scaglie e degli organi della linea laterale in testa.

I pesci di questo gruppo non si trovano in branchi e nemmeno in acque superficiali. Esistono delle eccezioni a questa regola e sono rappresentate da 3 sotto famiglie delle quali solo l'Oriziatinae è di interesse acquariofilo. Alcuni Ciprinodontidi e Aphaniidi formano temporaneamente piccoli branchi.

Nei Killi, bisogna distinguere due vie riproduttive ovvero quelli che depongono le uova sulle piante e quelli che le seppelliscono nel fondo. Questi 2 tipi non si distinguono solamente dal modo di deporre le uova ma anche dalla loro biologia. I pesci che depongono le uova sulle piante si trovano in acque relativamente profonde anche nei periodi di siccità. Questi pesci, generalmente sopravvivono anche a più stagioni, aggiustando ogni tanto il ciclo embrionico annuale. Dall'altra parte, i pesci che seppelliscono le uova nel fondale, si trovano in zone dove, nel periodo di siccità i corsi d'acqua si seccano completamente. Questi sopravvivono come pesci fino a quando i letti dei fiumi non diventano completamente asciutti. I loro embrioni però sopravviveranno nel fondo fangoso dove sono stati deposti, in attesa della stagione delle pioggie. Lo sviluppo dei depositori ovovivipari, che depongono le uova nel fondo, viene interrotto da una diapausa o "sviluppo arrestato". Due diapause sono tipiche di tutti i Killi, solamente una sub-famiglia, la Ruvlinae, che riesce a resistere a tre diapause.

Prina di tentare l'allevamento e la riproduzione dei Killi, bisogna tenere ben presente il ciclo vitale di tali pesci: i "non annuali", gli "egg-hangers" (appendi-uova) e i "sotterra uova" con ciclo annuale.