Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Chromobotia macracanthus - Botia pagliaccio

pH
5.0
dGH
Temperatura
24° - 30°C
Lunghezza

30cm natura

16cm cattività

 

 

 

 

 

 

Sinonimi

Cobitis macracanthus, Hymenophysa macracantha, Botia macracanthus.

Habitat

In corsi d'acqua veloci e stagnanti di Indonesia, Sumatra e Borneo.

Primo avvistamento

Bleeker 1852, in acquario 1935.

Dimorfismo

Le femmine sono più sottili.

Comportamento

Pesce attivo che può tollerare sia pesci dello stesso genere sia altri pesci. Pesce attivo anche durante il giorno, sicuramente più visibile di altre specie di Botia anche se il suo carattere è il più notturno della famiglia.

Allevamento

Essendo uno scavatore, ha bisogno di un fondo fine, di ghiaietto o sabbia. L'acquario deve essere piantumato con vegetazione molto resistente, con radici protette da contenitori. Si consiglia di mettere le decorazioni a diretto contatto col fondo per evitare che, scavando, gli cadano addosso. I tubi di plastica sono ottimi nascondigli per il pesce. Si consiglia acqua morbida, leggermente acida, con pH 6.0 - 6.5 e durezza sino a 5° dGH. Cambi frequenti d'acqua sono molto importanti (circa il 10% settimanale) e luce soffusa (basso livello luminoso o piante galleggianti per filtrare la luce) sono caldamente consigliati. Come quasi tutti i Botia può essere allevato in acquari di comunità.

Riproduzione

Depone durante la stagione delle pioggie, in corsi d'acqua veloci. Le uova vengono trascinate sino agli esutari o in anse dove l'acqua rallenta e qui, gli avannotti iniziano a svilupparsi. Mai riuscita una riproduzione in acquario.

Alimentazione

Pesce onnivoro. Mangia qualsiasi tipo di cibo vivo, essiccato, scaglie, pastiglie da fondo e alghe.

Note

Può emettere un suono caratteristico, simile ad uno schiocco, come gli altri del gebere Cobitide. E' considerato un cibo pregiato nelle sue zone d'origine. Può anch'esso essere facilmente riconosciuto da 4 paia di barbigli. Facilmente soggetto ad Ichtio.