Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

La Famiglia dei Cobitidi.

Botia e Cobiti.

I Botia e i Cobiti sono una piccola famiglia di pesci d'acqua dolce di all'incirca 100 specie distribuite su un territorio ben definito ma molto contenute, sparso sul "Vecchio Mondo". I Cobitidi possono essere ritrovati in quasi tutta Europa ed Asia. Pochissime specie possono esser trovate in Africa, specialmente in Marocco ed Etiopia. I Cobitidi si sono diffusi nella parte sud e sudest dell'Asia e sono molto difficili da trovare nella parte settentrionale e occidentale. Ci sono solo 3 specie native della Germania e sono Cobitis taenia, Misgurnus fossilis e Noemachelius barbatulus.

I Cobitidi sono generalmente piccoli, solo pochi esemplari superano i 30cm di lunghezza. I Cobiti sono inoltre distinguibili dal loro corpo, affusolato e cilindrico. Alcune specie hanno lo stomaco piatto. La loro bocca sdentata, caratteristica non predominante, ci permette di individuarli come pesci che si cibano sul fondo. Il loro corpo può essere ricoperto di scaglie molto piccole o può esserne ricoperto parzialmente o non presentare nessuna scaglia.

Questi pesci sono muniti di un paio di spine, poco al di sotto degli occhi, che possono essere erette durante le lotte per il territorio o come strumento difensivo. Hanno da 3 a 6 paia di barbigli, attaccati alle labbra, che possono essere dal corto al lungo, a seconda della specie e dell'habitat in cui vivono. Hanno una singola fila di denti nella faringe.

La porzione anteriore della vescica natatoria è circondata da una copertura ossea e l'intestino di alcuni di questi pesci può fungere da organo respiratorio supplementare, permettendo così la sopravvivenza anche in acque a scarsissimo contenuto d'ossigeno, col semplice gesto di salire in superficie per respirare.

Questi pesci, generalmente si nutrono di larve di insetti e piccoli vermi come i Tubifex. I barbigli contengono delle papille gustative che servono al pesce per trovare il cibo. In acquario, certe specie accettano cibo essiccato e supplementi vegetali come morbide alghette.

Qui di seguito una piccola descrizione delle varie sub-famiglie che appartengono ai Cobitidi:

Acanthopsis : Il corpo è allungato e piatto; gli occhi sono coperti da una pellicola trasparente e non vi è la presenza di scaglie sulla testa; la bocca ha 3 paia di barbelle; la linea laterale è completamente formata lungo il corpo e una singola lisca spinosa.

Pangio : Il corpo è allungato ed assomiglia a quello di un verme; gli occhi sono coperti da una pellicola trasparente e non vi è la presenza di scaglie sulla testa; ha 4 paia di barbelle presenti anche sulla mandibola inferiore; la pinna dorsale inizia molto indietro rispetto alla pinna pelvica; ha due lische.

Botia : Il corpo è compresso e la schiena arcuata, spesso appiattito lateralmente; gli occhi non hanno pellicole protettive e la pinna dorsale inizia all'incirca all'altezza della radice della pinna pelvica; ha 3 paia di barbelle e 2 lische.

Cobitis : La testa è fortemente compressa lateralmente; gli occhi non hanno la pellicola protettiva e ha 3 paia di barbelle di cui uno sulla mandibola inferiore; la linea laterale è incompleta; potrebbero avere 1 o 2 lische.

Lepidocephalus : Il corpo è allungato ed appiattito; gli occhi sono ricoperti da una pellicola protettiva; la testa è parzialmente coperta di scaglie e ha 4 paia di barbelle, incluso il paio nella mandibola inferiore; ha una singola lisca.

Misgurnus : Il corpo è circolare se visto frontalmente ma risulta appiattito se guardato posteriormente; ha 5 paia di barbelle, incluse 2 paia sulla mandibola inferiore; la linea laterale è rudimentale e la lisca è nascosta sotto pelle.

Noemacheilus : Il corpo può essere rotondeggiante o schiacciato; la testa ha 3 paia di barbelle e la linea laterale può essere completa o interrotta; la lisca può essere piccola o quasi del tutto mancante; se presente è coperta dalla pelle.