Crea sito

 

UNDERWATER WORLD

 

 

 

 

 

 

Home
Piante Contatti


Potamotrygon motoro - Razza d'acqua dolce ocellata

pH
6.8 - 7.2
dGH
1° - 10°
Temperatura
24° - 26°
Lunghezza
60cm di diametro
Sinonimi Taeniura motoro,
Ellipesurus motoro,
Paratrygon dumerilii, Paratrygon motoro, Potamotrygon dumerilii,
Raya motoro,
Taeniura dumerilii,
Taeniura henlei,
Taeniura mulleri,
Trygon dumerilii, Trygon henlei,
Trygon mulleri
Habitat Colombia, Perù, Brasile, Paraguay, Uruguay e Argentina. Popola il Rio delle Amazoni e numerosissimo suoi affluenti.



La Razza d'acqua dolce, è un pesce appartenente alla famiglia Potamotrygonidae. Il suo corpo è piatto e le pinne pettorali sono disposte su di un disco che circonda l'intero corpo. La bocca è a forma di fenditura trasversale. La cavità branchiale comunica con l'esterno attraverso fenduiture separate dall'arco branchiale. Ha un grosso foro per la respirazione dietro agli occhi e cinque fenditure branchiali sopra il muso. La coda, dotata di colonna vertebrale, termina con un aculeo nascosto, collegato ad una gliandola velenifera. Il colore di base è marrone con screziature chiare.

- - - - - COMPORTAMENTO - - - - -

Le Razze sono i predatori all'apice della catena alimentare dell'ecosistema che popolano in natura, per questo motivo se ne sconsiglia l'allevamento assieme ad altre specie. Dall'altro lato, hanno un comportamento molto pacifico e preferiscono la tranquillità, difatti tendono ad isolarsi se messe in vasca con dei pesci troppo territoriali o aggressivi.

- - - - - ALLEVAMENTO - - - - -

Le razze, essendo pesci privi di squame, non sono molto semplici ne facili da allevare. I compagni di vasca ideali devono essere pesci abbastanza grandi per non essere considerati prede e devono occupare la parte alta della vasca, senza quindi invadere troppo lo spazio delle razze. Ciclidi come Heros o Geophagus oppure grandi Caracidi o Ciprinidi possono essere i compagni di vasca ideali per questa specie. La vasca, che deve essere grande a sufficienza da contenere le dimensioni del pesce e permettergli un nuovo senza troppi intoppi, non deve essere troppo decorata. Bastano grandi massi lisci e tronchi d'albero. Il tutto deve essere abbastanza pesante da non poter essere spostato dalle razze durante i loro movimenti. Scarsa illuminazione e piante gallegganti completano il quadro. Si possono usare tranquillamente muschi o piante che si ancorano alle decorazioni; tutte le piante che richiedono radicazione nel substrato diventeranno un veloce spuntino per questi pesci. La scelta migliore per il substrato ricade nella sabbia di fiume, molto più simile a quella presente negli habitat naturali delle razze. Le razze hanno inoltre l'abitudine di seppellirsi in substrati sabbiosi o fangosi durante periodi di forte stress quindi, più morbido sarà il substrato, più facile sarà per la razza potersi nascondere in caso di necessità. Ruolo fondamentale per il mantenimento di questi pesci è un ottimo sistema filtrante. Dato che sono molto attivi, questi pesci sono capaci di muovere e creare una quantità enorme di residui. La soluzione ideale sarebbe un sistema di filtraggio sump, in modo tale da dislocare la maggior parte dell'attrezzatura filtrante al di fuori della vasca. Non usare assolutamente resistenze filo nel substrato poiché potrebbe capitare che la razza, seppellendosi, vada a finire per ustionarsi. Il sistema di filtraggio deve essere dimensionato in modo tale da poter permettere almeno quattro ricircoli orari di tutto il volume d'acqua della vasca. Questi pesci hanno bisogno di acqua molto ossigenata. quindi una reimmissione dell'acqua per caduta o sistemata in modo tale da agitare la superficie dell'acqua sarebbero ideali per la realizzazione di una vasca dedicata. Cabi d'acqua settimanali di circa il 50% del volume sono lo standard per l'allevamento delle razze. Sono molto suscettibili ai nitrati. Usare una vasca coperta poichè, questi pesci, soprattutto durante la somministrazione del cibo, tendono ad uscire fuori dall'acqua per oltre metà della loro lunghezza. Evitare pesci che possano asportare la membrana che ricopre il corpo della razza. Questo potrebbe portare a ferite facilmente infettabili e lunghi periodi di cura.

- - - - - RIPRODUZIONE - - - - -


Si tratta di una specie vivipara.
I maschi diventano molto aggressivi poco prima del periodo riproduttivo. Durante questa fase, non è difficile che la femmina o gli altri coinquilini subiscano gravi danni.
Il maschio presenta due organi copulativi sul bordo interno delle pinne ventrali, molto vicino alla coda. I maschi sono inoltre più colorati e sgargianti rispetto alle femmine. Se si vuole scegliere una coppia per la riproduzione, la cosa migliore da fare è quella di prendere due pesci dal pattern molto simile ed una femmina notevolmente più grande del maschio. Questo è molto importante perchè il corteggiamento è abbastanza violento, soprattutto se la femmina non ha intenzione di deporre. E' essenziale quindi che la femmina sia abbastanza grande da potersi difendere da sola. Se questa è invece nella condizione di accettare le avanches del maschio, lui la inseguirà insistentemente, mordendola lungo il corpo e sul disco. Questo serve per far posizionare la femmina in modo tale che i loro stomaci aderiscano l'uno all'altro. Il maschio userà la sua bocca per non scivolare via dalla femmina e per posizionarsi in modo tale da poter inserire il suo apparato riproduttivo nell'orifizio della femmina. A seguito di un accoppiamento ben riuscito, il maschio smetterà di infastidire la femmina. La gestazione dura circa 9 - 12 settimane. Durante gli ultimi periodi, i piccoli in via di sviluppo, possono essere visti verso la parte finale della femmina. E' essenziale che la femmina venga ben nutrita poiché spenderà molte energie per la riproduzione. Dopo la nascita, bisogna eseguire un forte cambio d'acqua a causa dei liquidi rilasciati dalla femmina durante il parto. Una volta nati, gli avannotti possono essere separati dagli adulti per evitare problemi.
I piccoli nascono con un sacco vitellino attaccato, del quale si nutriranno per la prima settimana di vita. Dopo di che si raccomanda di alimentarli con cibo vivo di ottima qualità, diverse volte al giorno. La crescita sarà veloce e sana sotto un regime di costanti cambi d'acqua e ottima alimentazione.

- - - - - ALIMENTAZIONE - - - - -

E' una specie molto vorace che accetta volentieri alimenti vivi tipo molluschi, gamberi, larve di zanzara rossa. Accetta inoltre carne di manzo tritata o carne di pesce. In natura si nutre di crostacei, granchi, piccoli pesci ed insetti che vivono o nuotano sul fondale. Dato il loro metabolismo molto veloce e l'attitudine a muoversi molto, questi pesci devono assolutamente essere nutriti 2 volte al giono.

- - - - - NOTE E CUTIOSITA' - - - - -

La razza ocellata è una delle razze maggiormente diffuse tra gli acquariofili.
Le razza cambiano il pungiglione all'incirca ogni sei mesi. Questo però rimane velenoso per diverso tempo anche dopo essersi completamente staccato dalla coda.
Una razza in salute difficilmente rifiuterà di mangiare. Se dovessero essere visibili delle ossificazioni vicino al peduncolo caudale, questo è un segno inconfondibile di una razza malnutrita e non in ottimo stato di salute.


crokman trademark