Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Myriophyllum aquaticum

pH
5.7 - 7.6
Durezza
1° - 7°
Temperatura
10° - 25°C
Luce
Molto intensa
Provenienza Sud America
Dimensioni h = 200cm
Crescita Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Vellozo 1825.

Famiglia

Haloragaceae.

Distribuzione

Sud America.

Descrizione

Pianta a crescita anfibia. Stelo lungo sino a 2m, spesso 1 - 6mm. Spirali sommerse composte da 4 - 6 foglie pinnate, lunghe sino a 5cm, composte da 16 - 40 segmenti sottilissimi, lunghi sino a 7mm, di colore verde. Foglie emerse disposte in spirali penta - eptamerose, pinnate, lunghe 1 - 4cm, di colore che varia dal verde al verde - bluastro, con 14 - 36 segmenti pinnati, lunghi sino a 4 - 6mm e più larghi di quelli sommersi. Pianta dioica; fiori unisessuali, assiali, solitari. Brattee lineari, 1 - 1,5mm di lunghezza. Fiori maschili tetramerosi, bianchi o rossastri, inizialmente sessili, con picciolo lungo sino a 4mm durante il periodo floreale; 4 sepali e 4 petali; 8 stami; stilo assente. Fiori femminili tetramerosi, bianchi o rossastri, con picciolo molto corto, di dimensioni massime di 1 - 2mm; 4 sepali. Nessun petalo o stame; 4 stili; stigma pubescente. Frutti molto rari.

Coltivazione

Le piante femminili di Myriophyllum aquaticum sono state coltivate dagli acquaristi per moltissimi anni ed hanno mantenuto la loro popolarità sino ai giorni nostri. Le piante maschili sono state conosciute sino al 1989 con il nome commerciale, errato, di M. elatinoides. Sia le piante maschili che quelle femminili appartengono a quelle piante molto richiedenti in fatto di luce. La miglior coltivazione si può ottenere in acqua da morbida a medio dura, da debolmente acida a neutra, non troppo calda. E' molto adatta per la piantumazione nelle rive di laghetti ornamentali durante l'estate.

Ecologia

Popola stagni, risaie, sponde di piccoli corsi d'acqua, sino ad un'altitudine di 1500m s.l.m.. Il biotipo d'origine è soleggiato, il substrato è sabbioso - melmoso o roccioso.

Varie

Nessuna.