Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Lagarosiphon major

pH
6.5 - 8.0
Durezza
3° - 15°
Temperatura
14° - 24°C
Luce
Molto intensa
Provenienza Africa
Dimensioni h = 40cm
Crescita Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Ridley 1886.

Famiglia

Hydrocharitaceae.

Distribuzione

Zimbawe e Sud Africa. E' stata introdotta con successo nell'Europa occidentale ed in Nuova Zelanda.

Descrizione

Pianta acquatica, con stelo robusto spesso 1,5 - 3mm, che raggiunge un'altezza di 40cm in acquario. Foglie alternate, raramente verticillate. Lamina fogliare lineare, fortemente inclinata verso il basso, lunga oltre i 15mm e larga 1,5 - 2mm, spess, dura, trasparente, di colorazione dal verde medio al verde scuro. 50 - 100 dentelli ottusi su ogni lato del margine. Nessuna squama sulla lamina fogliare. Apice fogliare con 2 minuscoli dentelli ottusi. Infiorescenza maschile con più di 50 fiori. Sepali e petali di entrambi i sessi colorati di rosa pallido.  Infiorescenza maschile con 7 - 14 fiori che galleggiano sulla superficie dell'acqua per maturare. 3 sepali e petali riflessi, 3 stami fertili e 3 lunghi stamoidi che sembrano formare una vela. Spata femminile che galleggia sull'acqua attaccata ad un lungo pedicello, perianzio bianco, sferiforme, 3 stamoidi, 3 steli. Ovaio con 10 - 20 ovuli. Capsule ovarie con molti semi.

Coltivazione

Questa pianta d'acqua fredda, popolare in acquariologia sino dal 1906, ha un aspetto molto decorativo grazie soprattutto alle sue foglie molto ricurve verso il basso. I butti possono essere sia tenuti galleggianti che piantumati nel substrato. Nella coltivazione in acquario tropicale, non bisogna superare i 25°C di temperatura, altrimenti la pianta si dissolverà velocemente, nel giro di poche settimane, a causa dell'acqua troppo calda. Questa pianta ha bisogno di una forte illuminazione altrimenti i suoi internodi si allungheranno moltissimo. La propagazione può essere ottenuta mediante i butti laterali.

Ecologia

Questa pianta popola acque stagnanti, o galleggiante sotto il pelo dell'acqua o radicata nel substrato. Adora acque povere di limo e, in condizioni di crescita ottimale, nel suo habitat viene considerata un'erbaccia infestante.

Varie

Per molti anni questa pianta è stata coltivata con i nomi di Lagarosiphon muscoides var. major e Elodea crispa. Questa specie è molto simile all'Elodea densa ma risulta essere molto più resistente e in più forma foglie alternate.