Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Gymnocoronis spilanthoides

pH
6.0 - 8.0
Durezza
2° - 16°
Temperatura
15° - 28°C
Luce
Molto intensa
Provenienza Sud America
Dimensioni h = 200cm
Crescita Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Hooker & Arnott 1835.

Famiglia

Asteraceae.

Distribuzione

Brasile occidentale, Bolivia, Cile, Uruguay ed Argentina.

Descrizione

Pianta palustre, eretta, che raggiunge i 2 m di altezza. Gambo più o meno spigoloso, cavo, di colore verde o rosso vinaccia. La lamina fogliare ha picciolo fino a 9 cm di lunghezza, da lanceolata a ovoidale, glabra, fino a 23,5 cm di lunghezza, verde oliva, acuta e con una base rotonda o cordata allungata fino a 12,5 cm. Margine dentato. Lamina sommersa fino a 1 cm di picciolo, lanceolata, fino a 12 x 4,5 cm di dimensioni, verde chiaro. Il succo è molto profumato. Capolini di 6 mm di diametro, con cuma terminale di 80 - 150 fiori tubiformi. I fiori marginali sono assenti. Involucro con 25 - 35 brattee acute, verdi, di 4 x 0,7 millimetri di dimensione. Calice senza pappo. Corolla a 5 lobi, di circa 3,55 millimetri lungo. Stelo dicotomico, di circa 1 cm di lunghezza; stimmi a forma di mazza allargata, circa 1,5 mm. Cipsela di 2,0 - 2,3 mm di lunghezza, 0,8 - 1 mm di larghezza, a coste, verde chiaro.

Coltivazione

La Gymnocoronis spilanthoides è una pianta palustre forte con buone capacità di adattamento alla coltivazione sommersa. Durezza e valori di pH sono di importanza secondaria per la coltivazione ottimale. Tuttavia, una buona illuminazione è importante perché altrimenti, non solo le foglie più basse marciranno, gli internodi cresceranno troppo distanti. La sabbia non lavata è sufficiente perché un substrato ricco di nutrienti si tradurrà in una forte crescita indesiderata. La temperatura ottimale è compresa tra i 15° ed i 28°C. Si consiglia di piantare in un gruppo terrazzato si raccomanda di piantumare i gambi a polpa spessa individualmente. La riproduzione avviene senza problemi tramite getti laterali o attraverso singole foglie alla deriva sulla superficie dell'acqua. La coltivazione emersa è consigliata solo in paludari molto alti e spaziosi, poiché i germogli crescono molto velocemente. Durante la coltivazione emersa, alta umidità e un substrato saturo sono necessari. Gli esemplari più forti svilupperanno spesso infiorescenze durante l'estate. La formazione di semi è rara.

Ecologia

La Gymnocoronis spilanthoides popola i bordi di acque stagnanti o dal lento corso, sia di carattere temporaneo che permanente,

Varie

Nessuna,