Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Eleocharis vivipara

pH
6.4 - 7.2
Durezza
8° - 15°
Temperatura
24° - 27°C
Luce
Media
Provenienza Stati Uniti
Dimensioni h = 100cm
Crescita Media

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Link 1827.

Famiglia

Cyperaceae.

Distribuzione

Stati Uniti meridionali e sudorientali.

Descrizione

Pianta palustre che produce un elevato numero di stoloni. Rizoma strisciante. Culmi disposti a rosetta, sommerse fino a 100 cm, emerse fino a 30 cm di lunghezza, filiformi, ferme, colorazione verde dal chiaro al  medio. Guaine fogliari acute, ferme; 1 - 3 vortici una sopra l'altra: ogni spirale ha di nuovo 6 - 8 culmi. L'infiorescenza è composta da moltissimi fiori, vivipari, piccole spighette di 3 - 8mm di lunghezza. Fiori bisessuali, disposti a spirale. Glume ottuso, di solito non chigliato, 2 mm di lunghezza, 6 setole perigonali, lunghe quasi quanto le nocciole, 3 carpelli adnati; stelo caduco, lo stelo di base, a forma piramidale, è più stretto del nocciolo, obovato, di 1 mm di lunghezza .

Coltivazione

Anche se l'E. vivipara è conosciuta come una pianta poco esigente, viene raramente coltivata. Ciò può essere dovuto dal fatto che la specie forma una fitta rete di radichette, che appare piuttosto "disordinata". A causa di questa caratteristica, tuttavia, la specie è particolarmente adatta per acquari ai fini della riproduzione. Se si vuole ottenere un "effetto ombrello" pronunciato, queste piante devono essere coltivate in acquari più alti possibile. Per una crescita ottimale una illuminazione di media intensità è sufficiente. Nel lungo periodo, le piante non apprezzano temperature superiori ai 27°C. Sabbia o ghiaia fine è la cosa migliore come substrato, fornendo delle radici fini un buon ancoraggio. La moltiplicazione vegetativa si ottiene tagliando e ripiantando la foglia, che genererà nuove radici. Solo sulle piante emerse si potrà osservare l'infiorescenza e l'infruttescenza.

Ecologia

Questa pianta vive sulle sponde paludose di stagni e corsi d'acqua molto lenti, spesso e volentieri in substrati sabbiosi ricchi di humus.

Varie

E' raro ottenere noccioli maturi per la semina in cattività.