Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Echinodorus subalatus

pH
5.8 - 7.0
Durezza
4° - 8°
Temperatura
22° - 28°C
Luce
Molto intensa
Provenienza America
Dimensioni h = 50cm
Crescita Medio rapida

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Martius 1866.

Famiglia

Alismataceae.

Distribuzione

Ampiamente diffusa in Centro e Sud America.

Descrizione

Pianta palustre variabile. Rizoma fino a 5 cm di lunghezza. Picciolo molto più lungo della lamina, angolare, leggermente alifero. Lamina fogliare emersa stretta ellittica per restringere a ovoidale, 7 - 20 cm di lunghezza, 2.5 - 9 cm di larghezza, con apice tondo o acuto e base ottusa o troncata base, verde medio. Margine intero o leggermente ondulato. Lamina sommersa con picciolo fino a 20 cm. Lamina fogliare nastriforme, fino a circa 20 cm di lunghezza, 1 - 2 cm di larghezza, di colore verde chiaro; 5 - 11 vene. Sottospecie subalatus: distinte linee pellucide, subsp. andrieuxii: marcature pellucide assenti. Infiorescenza emersa, eretta, sovrastante la pianta, semplice o paniculata nella subsp. subalatus, semplice nella subsp. andrieuxii. Peduncolo e infiorescenza fino a 70  cm di lunghezza. Rachide triangolare, alifero. Infiorescenza fino a 40 cm, con 3 - 13 spirali, con o senza piante avventizie, ogni spirale presenta 3 - 9 fiori. Brattee vistosamente strette e cuspidate, 1,5 - 6 cm di lunghezza, più lunghe dei pedicelli. Fiori con picciolo di 2 - 10 mm, circa 1,5 cm di grandezza. Sepali lunghi 3 - 4 mm, 2 - 3 mm di larghezza. Petali di circa 1 cm di lunghezza, 8 mm di larghezza, 12 stami; filamento fino a 1,5 mm di lunghezza. Carpelli numerosi. Nucule alifere, 3 - 5 costole, 1 grande ghiandola su ciascun lato, 1,4 - 2,2 mm di lunghezza, 0,8 - 1,1 mm di larghezza; rostro di  0.3 - 0.7 mm di lunghezza nella subsp. subalatus, meno di un terzo della lunghezza del nocciolo, cospicuamente lungo nella subsp. andrieuxii (0,8-1,4 mm), che misura oltre la metà della lunghezza del nocciolo.

Coltivazione

In acquario, entrambe le sottospecie di E. subalatus formano una rosetta di 30-50cm di altezza composta da foglie picciolate con lame relativamente ristrette. Grazie a questa crescita anormala sommersa, si discostano vistosamente dalle altre Echinodorus. Per ottenere un effetto decorativo, si consiglia di piantumare questa specie in posizione isolata e molto illuminata. Entrambe le sottospecie possono essere allevate in modo soddisfacente in acqua dolce e con media durezza. In generale, però, sono molto esigenti. Le piante da fiore di E. subalatus sono facilmente identificabili dalle loro brattee vistosamente lunghe e strette.

Ecologia

L'Echinodorus subalatus cresce in località paludose, sui bordi di stagni e laghi, nonché in zone alluvionali.

Varie

Nessuna.