Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Ceratophyllum submersum

pH
6.5 - 8.4
Durezza
sino a 30°
Temperatura
18° - 30°C
Luce
Moderata
Provenienza Cosmopolita
Dimensioni h = 100cm
Crescita Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Linnaeus 1763.

Famiglia

Ceratophyllaceae

Distribuzione

Mondiale.

Descrizione

Pianta acquatica, galleggiante sotto il livello dell'acqua, senza radici o ancorata al substrato attraverso radici rizoidi. Stelo lungo più di 1m, a volte ramoso, con foglie molto fragili disposte in cerchi esa - dodecamerosi, di 4cm di diametro, di colore che varia dal verde chiaro al verde scuro, difficilmente rossiccie. Lamina fogliare normalmente forcata 3 - 4 volte, con 6 - 8 segmenti filiformi, con dentellatura molto fitta nella parte inferiore. Perianzio con 8 - 13 segmenti lineari. Fiore maschile con circa 20 stami. Fiore femminile con 1 carpello, oviaia epigina e stelo molto lungo. Fruttifica una noce solitaria con spine basali quasi del tutto assenti, non molto resistenti. Margine intero, crenato, alifero o echinato. Superficie liscia o leggermente tubercolata.

Coltivazione

Questa pianta è difficilmente reperibile in commercio per la delicatezza del suo fusto e delle foglie. Si trova facilmente in natura ed è molto semplice da coltivare. E' molto raccomandata in acquario.  A seconda delle zone d'origine questa pianta si adatta alla vita in laghetto, in vasche d'acqua fredda o in vasche tropicali. Adora acque da medio dure a dure leggermente alkaline, con temperatura sino a 30°C. Moderata illuminazione. Gli steli possono essere lasciati flottanti sulla superficie dell'acqua oppure piantumati a cespuglio per creare diversi effetti scenici, raggiungendo velocemente la superficie dell'acqua, richiedendo quindi numerose potature per mantenere l'altezza desiderata. Grazie alla sua crescita molto rapida trova largo impiego come antagonista in acquari infestati dalle alghe. D'altro lato, questa pianta si decompone molto facilmente se si esagera con gli additivi chimici in vasca. Grazie alla sua struttura fogliare molto robusta, questa pianta trova largo impiego nelle vasche dei Ciclidi. In acquario, la fioritura è possibile ma la fruttificazione è quasi rara. Il polline viene trasmesso attraverso l'acqua.

Ecologia

Nel suo ambiente naturale, la Ceratiphyllum submersum vive prevalentemente in acque stagnanti, raramente in lenti corsi d'acqua, in acque, anche a carattere temporale, da mesotrofiche a eutrofiche.

Varie

Wilmot-Dear (1985) ha distinto ben 2 subspecie con 5 varietà ognuna, che si differenziano solamente dalla copertura di spine del frutto e dalla sua superficie.