Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Cardamine lyrata

pH
6.0 - 8.0
Durezza
6° - 18°
Temperatura
14° - 24°C
Luce
Intensa
Provenienza Asia settentrionale
Dimensioni h = 40cm
Crescita Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Bunge 1835.

Famiglia

Brassicaceae.

Distribuzione

Siberia orientale, Cina settentrionale e Giappone.

Descrizione

Gli steli emersi sono striscianti, lunghi sino a 60cm, spessi sino a 1mm, glabri, ramosi, radicanti da ogni nodo. Butti sommersi eretti, lunghi sino a 40cm. Foglie arrangiate in modo alternato, con picciolo lungo sino a 2cm. Stipole di piccole dimensioni. Foglie emerse reniformi, quasi circolari, con base cuoriforme e apice arrotondato, raramente imparipennata con un largo lobo terminale, di dimensioni 3 x 2 - 3,5cm. Foglie sommerse di colore dal verde chiaro a verde prato, saltuariamente striate di rosso. Margine crenato, leggermente ondulato. Infiorescenza a pannocchia composta da 10 - 30 fiori picciolati, 4 sepali di circa 3mm, 4 petali bianchi di 5 - 8mm, 6 stami disposti in due cerchi. Fruttifica silique piatte, le valve delle quali diventano spiralivormi verso la punta. Genera un grandissimo numero di semi.

Coltivazione

Questa tenera pianta, difficilmente disponibile in commercio, nel lungo periodo è adatta solamente alla coltivazione in acquari di acqua fredda o in laghetti. Queste piante possono sopravvivere per brevi periodi a temperature sino a 27°C senza incorrere in rischi e danneggiamenti. Se il tempo di esposizione alle temperature più elevate risulterà maggiore, questa inizierà a creare foglie sempre più piccole e sempre meno decorative. I butti possono essere piantumati in posizioni soleggiate in zone umide o semi emerse e galleggianti lungo le sponde dei laghetti. La propagazione può avvenire tramite butti laterali o tramite i semi espulsi dalle silique.

Ecologia

Come pianta palustre popola praticelli, brughiere e zone alluvionali. Vive inoltre sulle sponde di specchi d'acqua o fiumi e torrenti dal corso lento, entrando in acqua iniziando così la sua vita subacquea.

Varie

A differenza del genere Rorippa, la Cardamine produce silique dalla punta piatta che esplodono rilasciando i semi al contatto. La Rorippa invece produce silique dalla punta arrotondata che non esplodono al contatto.