Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Blyxa aubertii

pH
6.0 - 6.6
Durezza
1° - 6°
Temperatura
20° - 28°C
Luce
Intensa
Provenienza Asia, Africa, Australia
Dimensioni h = 65cm
Crescita Media

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Richard 1814.

Famiglia

Hydrocharitaceae.

Distribuzione

Ampliamente distribuita in Asia, dall'India alla Nuova Guinea, Giappone, Australia, Madagascar, gruppi isolati in Mozambico e Tanzania. E' stata introdotta in Louisiana.

Descrizione

Pianta acquatica annuale. Foglie arrangiate in rosette provenenti da un rizoma eretto. Lamina fogliare non picciolata, lineare con apice stretto, normalmente lunga sino a 65cm per 0,5 - 0,7cm di larghezza, morbida, fragile, di colorazione verde chiaro. Venatura centrale distica, venature parallele laterali. Fiori bisessuali, isolati e con lunghi piccioli, senza rigonfiamenti sulla spata. Tubo fiorale di 15cm circa, 3 sepali, petali, stami e carpelli ognuno. Petali di colore bianco o rossiccio. Fruttifica una lunga capsulacon numerosi semi ellittici di lunghezza 1,5 - 1,8mm, ellittici, lisci o leggermente rugosi, irregolarmente echinati, non caudati.

Coltivazione

Questa pianta è molto espressiva in acquario ma viene scarsamente commercializzata a causa delle sue fragili foglie. Sviluppa ottimamente in acqua morbida e acida con temperatura di 20° - 28°C. Un substrato fertile ricco di nutrienti aiuta la crescita sana della pianta, facendole sviluppare dalle 50 alle 100 foglie. Illuminazione intensa. Non adatta in vasche con pesci che hanno la tendenza a mordere le piante. I fiori, inconsistenti, possono essere trovati spesso in acquario. Sviluppano sia sulla superficie dell'acqua sia immersi e il frutto produce numerosi semi. In acquario ha vita breve quindi il coltivatore deve organizzarsi in tempo per la propagazione della pianta a mezzo semina. A volte si riesce a propagare la pianta tramite sezionamento del rizoma ma, se eseguito in modo scorretto, potrebbe portare alla morte della pianta madre.

Ecologia

Popola risaie, paludi e piccoli laghi e corsi d'acqua dal lento corso. Il substrato generalmente è paludoso o fangoso, spesso ricoperto da sedimenti ferrosi. L'illuminazione è sempre elevata, intorno ai 116000 lux.

Varie

Nessuna.