Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Bacopa monnieri

pH
5.0 - 8.0
Durezza
sino a 20°
Temperatura
15° - 30°C
Luce
Media
Provenienza Africa, Asia, Australia e America
Dimensioni h = 40cm
Crescita Medio lenta

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Pennel 1946.

Famiglia

Scrophulariaceae.

Distribuzione

Asia, Africa, Australia, America. Occasionalmente introdotta in Europa.

Descrizione

Pianta palustre con butti striscianti o ascendenti, alta sino a 40cm. Stelo e foglie glabri. Foglie decussate, sessili o indistintamente picciolate. Lamina fogliare stretta ed oblunga, stretta sptolata o cuneata. Interamente crenata con apice arrotondato,10 - 25 x 3 - 10mm di dimensioni. Colorazione dal verde chiaro al verde scuro. Fiori assiali con picciolo lungo 1 - 3,5cm, brattee strette e lunghe sino a 3mm. Il fiore, solitario, ha 5 lobi, un calice di 5 - 6mm, una corolla lunga 10mm composta da 5 lobi, 4 stami, 2 dei quali si protrudono oltre la corolla ed uno stelo, con stigma capitato, più lungo degli stami. La corolla, campanulata ed ampia, è color violetto opaco, bianco o più raramente blu.

Coltivazione

La Bacopa monnieri è una pianta con poche richieste, raccomanfatissima per la coltivazione in acquario. La coltivazione è possibile anche in acqua leggermente salmastra. Intensità luminosa media e sabbia o ghiaietto sottile come substrato sono l'ideale per una crescita sana e robusta. Se gli steli vengono tagliati, gli stami, che rimangono all'interno del substrato, in tempo breve butteranno nuovamente. Si consiglia di piantumare al massimo 10 steli in posizione anteriore per formare un cespuglio. Questa pianta non solo è idonea alla coltivazione in acquario tropicale ma anche in vasche non riscaldate mantenute a temperatura ambiente e, d'estate, sulle sponde dei laghetti dove la temperatura non varia dai 15° ai 30°C. In coltivazione emersa, durante il periodo estivo ed in presenza di forte umidità, sui butti germoglieranno piccoli fiori bianchi. La propagazione attraverso la semina è molto laboriosa.

Ecologia

Nella maggior parte dei ritrovamenti questa pianta popola zone umide o bagnate con terreno leggermente paludoso, quasi sempre semi acquatica.

Varie

Nell'Isola di Java è stata ritrovata in acque salmastre.