Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Azolla caroliniana

pH
6.0 - 8.0
Durezza
1° - 20°
Temperatura
17° - 28°C
Luce
Intensa
Provenienza America
Dimensioni l = 10cm
Crescita Lenta

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Wildenow 1810.

Famiglia

Azollaceae.

Distribuzione

Nord, Centro e Sud America, naturalizzata anche in Europa. Ne sono stati scoperti degli individui anche in Asia.

Descrizione

Pianta acquatica, radicata in palude o galleggiante sul pelo dell'acqua, di dimensioni 0,7 - 2,5cm. Stelo orizzontale, fortemente ramificato. Foglie alternate, molto distiche,sovrapposte e squamose. Ogni foglia si divide in 2 lobi: il primo lobo è situato sopra l'acqua ed ha la funzione di assimilare, è spesso e grande circa 1,5 x 0,7 - 1,1mm, quasi del tutto acuto, con margine nastriforme quasi del tutto privo di colorazione. La colorazione della lamina fogliare varia dal verde al rosso-marrone. Papille leggermente pelose sulla parte superiore, repellenti all'acqua. Il lobo superiore presenta una cavità, aperta verso il basso, all'interno della quale l'alga blu, Anabaena azollae, conduce un'esistenza simbionte con questa pianta. Il lobo inferiore si trova sollo il pelo dell'acqua ed è sottile ed incolore. Gli sporocarpi sono posizionati nel lobo inferiore, specialmente nelle specie più vecchie. I microsporocarpi (più grandi nel maschio e più piccoli nella femmina), con circa 8 - 40 microsporangi globulari contenenti numerosissime spore, sono riuniti a formare 3 - 6 gruppi o massuli. I massuli sono ricoperti orizzontalmente da densi bargigli picciolati che hanno la funzione di ancoraggio. Cromosoma numero 2n = 48.

Coltivazione

Ottima pianta ben strutturata per esser coltivata flottante in laghetti e stagni. Per un'ottima coltivazione richiede acqua, molto ricca di sostanze nutritive, quasi senza movimento ed una posizione molto soleggiata. Difficilmente produce spore per la riproduzione e deve essere fatta svernare in una posizione calda e soleggiata durante il periodo freddo. In autunno, appena le temperature iniziano a scendere, questa pianta cambia la sua colorazione dal verde al rosso marrone a causa della formazione di antociani. La coltivazione in acquario risulta molto difficile.

Ecologia

Questa pianta è molto rara proprio per la scarsità di spore prodotte per la riproduzione. Ama acqua ricca di nutrimenti. I valori dell'acqua popolata da questa pianta sono: temperatura 25°C, GH e KH < 1°dH. Nelle zone dove prospera il movimento dell'acqua è lento o quasi del tutto assente.

Varie

L'alga blu che vive in simbiosi con l'A. caroliniana, è in grado di legare l'azoto presente nell'aria. E' per questo motivo che l'Azolla viene utilizzata per la fertilizzazione delle risaie. Al tempo stesso, il genere Azolla ha un alto valore nutritivo e quindi ideale per l'allevamento di pesci e bovini. In alcune zone viene utilizzata per prevenire le infestazioni di zanzare. In India l'Azolla viene servita fritta mentre in Africa viene utilizzata come componente per creare il sapone. In Nuova Zelanda viene utilizzata come rimedio per il mal di gola.