Crea sito

UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Aponogeton abyssinicus

pH
6.5 - 6.8
Durezza
4° - 8°
Temperatura
24° - 28°C
Luce
Media
Provenienza Africa orientale
Dimensioni h = 50cm
Crescita Lenta

 

 

 

 

 

 

 

Scopritore

Richard 1851.

Famiglia

Aponogetonaceae.

Distribuzione

Africa orientale, dall'Etiopia al Malawi e allo Zaire.

Descrizione

Pianta anfibia. Sistema radicale tuberoso o oblungo, con un diametro superiore ai 2,5cm. Le foglie sommerse sono inizialmente a forma di cinturino, lunghe sino a 12cm e larghe sino a 6mm, da lanceolate a obovate. Lamina fogliare sottile, leggermente trasparente, con base appuntita o decorrente. Apice acuto o ottuso. Le piante adulte, flottanti, hanno piccioli lunghi sino a 50cm. Lamina fogliare galleggiante da lineare a ovoidale, raramente cordata, con dimensioni 16 x 5cm, normalmente anche più piccole. Le foglie emerse sono uguali a quelle galleggianti in forma e dimensioni, sono però leggermente coriacee ed hanno piccioli più corti. Peduncolo lungo sino a 45cm, angolato, con colorazione dal rosso scuro al verde marrone, leggermente pelosa la parte immersa, completamente glabra la parte emersa. Nessun rigonfiamento al di sotto dell'infiorescenza. Spata lunga 1 - 1,6cm, caduca. L'infiorescenza è composta da 2 punte lunghe sino a 5cm, con fiori omnilaterali, 2 tepali di colore viola o bianco. 6 stami, 3 carpelli. Frutto di dimensioni 7 x 2,75mm contenente sino ad un massimo di 10 semi di dimensioni 2 x 0,75mm con doppio tegumento.

Coltivazione

L'Aponogeton abyssinicus è una pianta raramente importata anche se la sua coltivazione può avvenire tranquillamente in acquario. Si consiglia un'acqua leggermente acida e morbida e substrato molto sciolto e ricco di nutrienti. La temperatura ideale si aggira dai 24° ai 28°C. In acquario, forma dei rosoni di 15cm di diametro, alti sino a 10cm, composti da foglie verde chiaro, adattissima per la disposizione frontale in vasca. Le foglie galleggianti, che si formano raramente in acquario, devono essere rimosse per impedire che queste portino via nutrimento alle foglie inferiori. La coltivazione emersa o anfibia può avvenire solo in condizioni di elevatissima umidità. La miglior coltivazione avviene in acque poco profonde. La propagazione può avvenire solo sessualmente tramite i piccoli semi. Anche se molti di questi germinano facilmente, la coltivazione di giovani piante è molto difficile e richiede un grande sforzo.

Ecologia

Questa pianta popola le acque poco profonde e spesso i corsi d'acqua temporanei sino ad un'altitudine di 2700m. Solamente in Tanzania vive la specie a fioritura violacea che popola le acque perenni di un corso d'acqua.

Varie

Nessuna.